Quando Rafael fece gioire una città intera (Messina-Inter 2-1, stagione 2004/05)

Stagione 2004/05, in Serie A c’è una squadra che sta stupendo tutti per organizzazione di gioco, interpreti e risultati: il Messina di Bortolo Mutti. Formato quasi interamente dai giocatori protagonisti della storica promozione, come Zampagna, Di Napoli, Coppola e Giampà, il team giallorosso è di scena al San Filippo contro l’inter di Roberto Mancini.

Dopo un primo tempo a reti bianche pronti via la ripresa inizia con il gol nerazzurro a firma di Cruz, ma i padroni di casa, mai domi, riescono a trovare il pareggio al quarto d’ora del secondo tempo grazie al solito Arturo Di Napoli. Quando la gara si avvia verso un ormai scontato 1-1 Mutti decide di chiamare dalla panchina un semisconosciuto terzino brasiliano proveniente dal Flamengo, Rafael, al posto dell’infortunato D’Alterio, inserendo in attacco la coppia Amoruso-Yanagisawa al posto del tandem Di Napoli-Zampagna. Al 93′, quando l’arbitro sta ormai per decretare il termine della gara, il neoentrato brasiliano, servito da Donati, si invola sulla destra e trova il varco giusto per superare Toldo, facendo esplodere il San Filippo e permettendo al Messina di trovare l’ennesima vittoria in campionato contro una big, dopo quelle contro Roma, Milan e Lazio.

Lascia un commento


*