Occhio a… Jonathan Calleri, lo show man della Bombonera

Quella doveva essere la sera dell’ Apache. Invece ad essere il vero protagonista di quella partita è stato Jonathan Calleri, talentuosissimo attaccante argentino del Boca Juniors. In una Bombonera a dir poco gremita e tutta ai piedi di Carlitos Tevez, Calleri ruba la scena al fuoriclasse ex Juve e segna sotto gli occhi di Diego, uno spettacolare gol di rabona, battendo il portiere del Quilmes con un delizioso pallonetto. Sia chiaro, non perchè abbia fatto un gol del genere sia da considerarsi per forza forte, ma anche prima di questo meraviglioso gesto tecnico, Calleri era considerato uno dei migliori giovani nel panorama calcistico sudamericano.

calleriNasce nella capitale argentina il 23 settembre 1993 e dopo aver assaggiato i campetti di terra di periferia a soli entra nelle giovanili degli All Boys. Nel 2012 esordisce in prima squadra e si vede fin da subito che questo ragazzo ci resterà poco con gli All Boys. è un mancino naturale, seconda punta, dotato di un fisico non proprio belluino ma comunque difficile da sovrastare Si fanno sotto le solite due argentine che si battagliano da sempre il miglior talento di turno sulla piazza argentina e non. Il primo luglio 2014, su prezioso consiglio del padre, passa al Boca per qualche migliaio di euro. La prima stagione con gli Xeneizes è da togliersi il cappelo ed applaudire. In 25 gare segna 8 reti stagionali, divenendo fondamentale per gli schemi di Arruaberrena che gli dà costantemente fiducia. In Europa circola il suo nome e nella attuale sessione di mercato sembra che si siano fatte avanti Palermo e Fiorentina. Sembrava ad un passo a vestire rosanero ma poi la trattativa non è andata a buon fine. Il Boca non lo svende per nessuna ragione al mondo e chiede 9 milioni di euro cash, per assicurarsi questo meraviglioso mancino. Insieme a Tevez può solo che migliorare e per la sua crescita sarà fondamentale avere accanto uno come Carlitos.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *